Questo sito usa cookie per una migliore esperienza web. Navigando su questo sito acconsenti ad usare i nostri cookie. Informazioni | Chiudi

recensioni

 
LA CICALA IN MOSTRA
MOSTRA NOVITŔ EDITORIALI


I LABORATORI DELLA CICALA
KITCHEN PRINT


I FUORIPROGRAMMA
HAMLET PRIVATE


MAMME&LIBRI
IL NEONATO: FISIOLOGIA DEL SONNO


I SEMINARI DELLA CICALA
IL MESTIERE DI DAR FORMA AL RACCONTO


 

 

 

 
TE CAPě
Erminio Bonanomi
Teka Edizioni, 2017
libro recensito da: Eleonora Lorenzet
"Ghe vegnén in meent a sètt a sètt."
- Eh?
"Al g'ha la canèta de véder!"
- Come?!
"Se la và, l'ha g'ha i gamb."
- Eleonora, il caldo ti ha dato alla testa?!
Ok, forse un pochino sì. Ma non sto delirando, né parlando in aramaico. 
Alcuni di voi riconosceranno il misterioso linguaggio che ho adoperato nelle frasi precedenti: è dialetto!
- E per quale oscuro motivo ti sei messa a scrivere frasi in dialetto?
Bella domanda perché, soprattutto chi mi conosce, sa che di dialetto io non mastico neanche una sillaba.
Ma, grazie al simpatico gioco di cui sto per parlarvi, le cose stanno cambiando!
Durante le vacanze di Natale mi sono imbattuta in una simpatica scatolina di cartone, che titolava 
"Te capì?", e devo dire che mi ha subito incuriosita.
Per mancanza di tempo è poi passata nel dimenticatoio finché recentemente, in occasione di una festa di compleanno, il campanello si è acceso. Ho quindi riesumato la scatola e ho cominciato a studiare.
E quanto sono felice di averlo fatto!
"Te capì" è, sostanzialmente, un piccolo dizionario di modi di dire in dialetto, creato dai brianzoli Erminio Bonanomi e Renato Ornaghi per la lecchese Teka Edizioni.
Il gioco consiste in una sfida a chi traduce più rapidamente e accuratamente i modi di dire riportati sulle tessere, non fermandosi al significato letterale ma spiegando anche il senso profondo delle frasi lette. 
Perfetto per i brianzoli nostalgici e per insegnare ai loro figli e nipoti le proprie radici, assicura in realtà un gran divertimento anche per chi non è originario del luogo: le pronunce storpiate e le traduzioni più assurde daranno frutto a grasse risate.
La grafica è semplice, essenziale e pulita, il formato del gioco è compatto e comodo.
Insomma, perfetto da portare in vacanza per non sentire mancanza di casa o per ascoltare i vostri vicini di bungalow tedeschi martoriare ogni parola.
"Te capì" è una piccola perla che non può mancare nelle collezioni dei giocatori più accaniti.
"Sicuur'me'l Vangeel!"





[ clicca qui per tornare alla lista delle recensioni ]

 

info@lacicalalibri.it
via Statale 5/L, Merate (23807) - Telefono: 039.9900755 - P.IVA 02728870136

Cookie policy