Questo sito usa cookie per una migliore esperienza web. Navigando su questo sito acconsenti ad usare i nostri cookie. Informazioni | Chiudi

novità

 
LACICALAGIOCHI
LA LUDOMASTRA IN CICALA


LACICALAGIOCHI
PRENDE FORMA LACICALAGIOCHI


LA CICALA IN MOSTRA
LE CITTÀ INVISIBILI: LIBERE INTERPRETAZIONI DI PAOLA ALBANI


LE SERATE DELLA CICALA
ALBERgO CASIRAGHY: UN CASO DI TOLLERANZA


I LABORATORI DELLA CICALA
FIGLI: MANUALE DI ISTRUZIONI CERCASI


 

 

 

 
I MARTEDI DELLA CICALA
LO SVILUPPO DEL LINGUAGGIO DEL BAMBINO: POTENZIALITA' E PROBLEMI
martedì 3 aprile alle 21
presso la libreria
LO SVILUPPO DEL LINGUAGGIO DEL BAMBINO:
POTENZIALITA' E PROBLEMI

se ne parla con
DANIELA BERETTA, ANNA BORLESI,
VALENTINA MARCHESI e CARLA RECALCATI

logopediste

Il bambino manifesta sin dalla nascita comportamenti legati alla richiesta di cibo, al richiamare l’attenzione o al segnalare un malessere: è su questi comportamenti che si innestano le prime forme di comunicazione. Molti autori concordano nel ritenere che lo sviluppo linguistico infantile dipenda dalla presenza di una base innata associata però a un sistema di supporto che corrisponde al ruolo svolto dagli adulti e dal contesto sociale. Cosa possono fare il genitore e l’educatore in genere per svolgere al meglio tale ruolo di supporto? Conoscere le fasi dello sviluppo linguistico del bambino può essere il primo passo e può consentire di guidare il bambino nelle sue acquisizioni e di individuare per tempo i cosiddetti segnali d’allarme. Questi ultimi, costituiti dalla presenza di comportamenti anomali o dal ritardo nell’acquisizione di determinate competenze, possono essere indice di un ritardo o di un disturbo specifico del linguaggio e la loro precoce individuazione consente l’attivazione di comportamenti e strategie che aiutino il bambino a superare le proprie difficoltà.

Relatrici della serata sono un gruppo di logopediste che da anni collaborano con l’unità operativa di neuropsichiatria infantile di Usmate occupandosi della valutazione e del trattamento riabilitativo dei disturbi specifici del linguaggio, dei disturbi specifici dell’apprendimento, della sordità e dei deficit attentivi e cognitivi, a stretto contatto con le realtà territoriali e in particolare con le scuole.

Insegnare a comunicare. Come fare dei primi mesi di vita l'origine dell'intelligenza comunicativa, di Silvia Magnani, edizioni Franco Angeli, è uno dei testi consigliati dalle relatrici per la sua leggibilità e ricchezza di spunti. Si tratta di una guida dedicata alle mamme e ai papà - ma anche alle nonne, alle tate, alle zie - che introduce nel mondo della comunicazione, insegnando, passo dopo passo, a sviluppare nel bambino quelle potenziali capacità che rendono da sempre l'uomo un animale sociale. Così non solo le coccole, ma la pappa, la cura del corpo, il gioco potranno divenire momenti magici, fonti di stimoli e conoscenze. L'autrice, Silvia Magnani, esercita la professione di otorinolaringoiatra e foniatra a Milano, dove vive col marito e i tre figli. Da sempre si occupa di terapia e prevenzione dei disturbi della comunicazione.
 
I SABATI BILINGUE
STORY TIME FOR LITTLE ONES
sabato 31 marzo alle 16
presso la libreria
edizione speciale delle
LETTURE IN INGLESE E ITALIANO PER I PICCOLI
con
SUSAN MARSHALL e STEFANIA RIGLIETTI
special guest MARCO CASIRAGHI
e il suo favoloso baule di strumenti musicali!

Anche questo appuntamento è rivolto ai bimbi dai 6 agli 8 anni. Susan e Stefania, per restare nel tema 'musicale' della giornata leggeranno la famosa fiaba dei fratelli Grimm "I musicanti di Brema". Dopo la lettura Marco presenterà ai bimbi i suoi strumenti e insieme a loro giocherà a musicare la fiaba. Come sempre è necessario prenotare o telefonicamente (039-9900755) oppure via posta elettronica.
 
I MARTEDI DELLA CICALA
MANUALE DI PEDAGOGIA INTERCULTURALE
martedì 27 marzo alle 17
presso la libreria
Carmela Zambelli presidente
dell'associazione ALE G. ONLUS
dialoga con
RAFFAELE MANTEGAZZA
autore di
MANUALE DI PEDAGOGIA INTERCULTURALE

Un martedì della Cicala pensato appositamente per chi opera nel mondo dell’educazione quello che, il prossimo 27 marzo alle 17, vedrà il dialogo fra Carmela Zambelli, presidente di ALE G. onlus, e Raffaele Mantegazza, docente di Pedagogia Interculturale presso la facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Bicocca di Milano e autore del Manuale di pedagogia interculturale per i tipi di Franco Angeli.

L’intercultura è sempre più una scelta obbligata per la pedagogia e per l’educazione: non solo per le migrazioni che caratterizzano massicciamente questo volgere di millennio ma soprattutto perché l’intercultura è un discorso sull’altro e sul diverso, sulla differenza e sulla convivialità. In questo senso non esiste pedagogia che non sia anche interculturale in quanto confronto con queste dimensioni profonde della convivenza e della conflittualità umana. Ma esiste anche una pedagogia interculturale in senso specifico, con le sue teorie e le sue tecniche, i suoi strumenti e le sue categorie. Obiettivo del libro di Mantegazza è tenere insieme queste due dimensioni, non rinunciando a una ricognizione delle possibili pratiche educative ma collocandole sullo sfondo di una compiuta teoria dell’educazione.

Ad arricchire ulteriormente l’incontro ci sarà l’interlocuzione di Mantegazza con Carmela Zambelli che, forte della sua esperienza sul campo maturata dall’associazione ALE G. onlus proprio nell’ambito del supporto e dell’inserimento scolastico e sociale dei bambini immigrati, metterà a fuoco gli elementi più concreti e ‘quotidiani’ che si possono ricavare dal lavoro dell’autore.



 pagine: <<  |  <  | 161 | 162 | 163 | 164 | 165 | 166 | 167 | 168 | 169 | 170 |  >  |  >>


info@lacicalalibri.it
via Statale 5/L, Merate (23807) - Telefono: 039.9900755 - P.IVA 02728870136

Cookie policy