Questo sito usa cookie per una migliore esperienza web. Navigando su questo sito acconsenti ad usare i nostri cookie. Informazioni | Chiudi

novità

 
MAMME&LIBRI
DIVENTARE MADRI: STEREOTIPI E REALTÀ


I LABORATORI DELLA CICALA
KITCHEN PRINT


I SEMINARI DELLA CICALA
IL MESTIERE DI DAR FORMA AL RACCONTO


I LABORATORI DELLA CICALA
KITCHEN PRINT


PHILOCICALA
IL SENSO DEGLI ANGELI: VOCI PER IL CAMBIAMENTO


 

 

 

 
APERITIVI IN MOSTRA
VOLTI SCRITTI

sabato 20 settembre dalle 18
presso la libreria
INAUGURAZIONE
della mostra
VOLTI SCRITTI
raccolta inedita di disegni e scritti di MATTEO MARTINI


Matteo Martini, nato a Milano nel 1964, svolge attività di grafico in vari ambiti della comunicazione (suo è l'elegante marchio della Cicala!). Con lui indivisibili passioni, lo scrivere e il disegnare.

Come sempre l'allestimento della mostra è stato curato da Maria Rosa Casiraghi.
 
VACANZE!!!!!!

lunedì 28 luglio la libreria sarà chiusa tutto il giorno
da martedì 29 luglio a giovedì 31 luglio sarà aperta al mattino dalle 9 alle 13
da venerdì 1° agosto a lunedì 25 agosto sarà decisamente chiusa
da martedì 26 agosto riaprirà i battenti con il solito orario (9-12:15 e 15-19)


A settembre riprenderanno anche le attività “collaterali” della Cicala e vi segnaliamo subito l’evento di inaugurazione della stagione:
sabato 20 settembre dalle 18 uno speciale aperitivo in mostra con
VOLTI SCRITTI
raccolta inedita di disegni e scritti di Matteo Martini
 
CICALA IN MOSTRA
RITRATTANDO


Da martedì 15 luglio
presso la libreria
RITRATTANDO
mostra fotografica del
collettivo CLICK2CHIC

WWW.CLICK2CHIC.COM
LUCA PAOLO CARLO GIUSEPPE


Il collettivo guarda il mondo con 2, 4, 6, 8 occhi, e con diverse tecniche lo ritrae, celebrando una propria idea di coralità. Il ritratto è forse la forma fotografica più statica. Oltre a quelle cornici che diventano simbolo, o accartocciati su quelle stampe imprecise, ci sono volti vivi, che guardano lo spettatore, ribaltando la prospettiva.
Come sempre l'allestimento della mostra è stato curato da Maria Rosa Casiraghi

Dall'autointervista estemporanea del collettivo:

D: Che foto fate?
R1: Mah, in realtà non facciamo foto, facciamo poesia. Non siamo dei tecnici, le nostre foto sono spesso sbagliate, imprecise. Ma quello che fotografiamo è la realtà: sbagliata, imprecisa, approssimativa.
R2: Già, poi quello che ci interessa è l’anima delle cose. E l’Anima è imprecisa.
R1: Quello su cui non siamo bravi è l'ordine: oggi ho rinominato tutte le foto in M01(e il titolo), M02 (e il titolo) (per i mossi), e R01..., R02..... per i ritratti. Lavorare nei sistemi informativi mi ha insegnato l'importanza dei CODICI: i codici sono univoci, e progressivi. Mentre scrivo queste righe, nel mio ufficio un contabile usa rumorosamente una di quelle vecchie calcolatrici meccaniche, con il nastro di carta. Lui è l’esatto contrario di noi: ragiona solamente per codici. Sotto la sua pelle non c’è poesia. La sua realtà è numerica. La nostra è aria e luce.

D: Cosa vi esalta?
R3: aria e luce. E movimento.
R2: un fotografo olandese in un’intervista diceva, parlando delle sue foto, “questo è l’entusiasmante amalgamarsi dei popoli”. E parlava di immigrazione, il movimento delle persone.
R1: Già, le storie migliori sono quelle che parlano di movimento. Di spostamenti, viaggi, eventi. E una foto è una storia. Anzi, una foto è un obbligo: se la foto è fatta bene obbliga lo spettatore ad inventarsi la continuazione della foto stessa, un contesto, una storia di cui quella foto sia un fotogramma.

D: quali sono le vostre foto migliori?
R3: Quelle che chiamiamo le “foto non scattate”: sono quelle per cui, di fronte a una scena straordinaria, per una forma di rispetto non scattiamo. Quelle immagini rimarranno un ricordo, perfette in quanto non definite.



 pagine: <<  |  <  | 161 | 162 | 163 | 164 | 165 | 166 | 167 | 168 | 169 | 170 |  >  |  >>


info@lacicalalibri.it
via Statale 5/L, Merate (23807) - Telefono: 039.9900755 - P.IVA 02728870136

Cookie policy